Shampoo vegano? Scegli la linea R.A.W. di Biolage

Se essere green non è più visto come una moda, ma come una scelta consapevole di vita, allora lo shampoo vegano si inserisce a pieno in quest’ottica.

Infatti, essere vegani o vegetariani non si limita alle scelte fatte a tavola per la propria alimentazione, ma è un modo di pensare e di vivere che si estende a 360° e che permea tutte le scelte compiute nel quotidiano, a cominciare dal cibo, passando per l’abbigliamento e fino ad arrivare anche alla beauty routine.

Si tratta di scelte etiche, più che di una scelta alimentare, insomma.

Ad oggi, il mondo della cosmetica vegana sta muovendo i primi passi, ma già si pone come decisa alternativa al modo di vedere e di utilizzare i prodotti cosmetici a cui siamo sempre stati abituati.

Nello specifico, sono tanti i prodotti in commercio oggi che male si sposano con i principi dell’essere vegani e, anche quando si parla di cosmesi biologica e organica si è ancora lontani dal concetto di cosmesi vegan.

Infatti, negli ultimi anni si sta sviluppando un tipo di cosmetica naturale, che fa propri i concetti vegani e che mira ad assecondare le esigenze di coloro che hanno abbracciato questo peculiare stile di vita.

La novità è stata ben accolta anche da coloro che, pur non votandosi ad una vita vegan, prediligono prodotti green, che non vedano come una minaccia per la salute della propria pelle.

Cosa si intende per prodotto o shampoo vegano

Shampoo vegano Biolage

Shampoo vegano Biolage

Un cosmetico vegano è quello che al suo interno non contiene ingredienti di origine animale né derivati dal mondo animale, come cera d’api, miele, cocciniglia, pappa reale, cheratina di origine animale, placenta, collagene che non sia vegetale, panna, latte, lattosio, uova, elastina, proteine della seta, lanolina, squalene, propoli, acido stearico di origine animale, glicerina di origine animale.

Per sapere se questi siano presenti nei prodotti scelti, leggete sempre l’Inci, ossia la lista dei componenti del prodotto, che devono essere obbligatoriamente indicati sull’etichetta.

Inoltre, vi sono altre segnalazioni importanti a cui prestare attenzione e consistono in certificazioni simboleggiate sulle confezioni: V con il girasole che sta per Vegan, il marchio internazionale della Vegan Society o la V VeganOK, ossia il marchio italiano e altri marchi che variano in base allo Stato di provenienza o apposti dagli enti preposti alla verifica della qualità vegana del prodotto.

A contrassegnare i prodotti vegani vi è anche la formula Cruelty Free, che sta ad indicare che il prodotto non è stato testato sugli animali, nel rispetto dei divieti introdotti in Europa già dal 2013. Tale contrassegno indica anche che gli ingredienti da cui è composto il prodotto non hanno incrementato alla vivisezione.

Inoltre, esiste uno Standard internazionale promosso in Italia tramite Icea per la Lega Anti Vivisezione, che si attiene al divieto di eseguire i testi dei singoli ingredienti e che effettua verifiche anche sull’acquisto delle materie prime da terzi, per controllare che sia ugualmente rispettato il divieto.

Linea R.A.W. di Biolage

Linea RAW Biolage

È proprio nel rispetto di tale filosofia che nasce la linea R.A.W. di Biolage, una linea di prodotti professionali sostenibile e naturale, in cui ogni formula è stata idoneamente testata per garantire risultati impeccabili.

Una linea che presta attenzione all’ambiente, con ogni suo flacone composto da plastica riciclata e riutilizzabile una volta consumato.

Le formule R.A.W. si degradano in modo rapido dopo l’utilizzo, non causano danni all’ambiente e sono privi di siliconi, parabeni, solfati e coloranti artificiali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.