fbpx

Biografia Salvatore Riccardi

Le tappe di un successo.

Quali sono? Le date? Le emozioni? Gli incontri? L'esperienza? Le sfide? Ci sto pensando e, forse, anche tanti di voi se lo chiedono. Proprio come sto facendo io ora. Intanto, mi presento.

Sono Salvatore Riccardi, nato a Napoli in un meraviglioso giorno di primavera, almeno così me lo ricorda chi mi ha messo al mondo. Era l'aprile del 1979, il 25 e con me, sicuramente, è nata la mia grande passione per l'arte in tutte le sue sfumature. Il mio cammino in questa affascinante e stimolante professione è iniziato molto presto. Avevo appena quattordici anni, quando mi buttai a capofitto nel mondo dell'hair stylist e, sin da allora, mi guida una frase che come un lampo mi è entrata nella mente il primo giorno di lavoro: "Ogni cosa accade sempre per un motivo preciso, che aiuta la realizzazione del proprio destino".


La mia avventura, cominciata così presto, ancora continua. Mi spinge la passione e, dicono in molti, una naturale e fortissima vocazione artistica. "Oltre l'immagine parrucchieri", è il nome del mio primo salone. Lo apro nel 2004, al termine di un lungo periodo di importante esperienza a contatto con il pubblico. Riesco subito a conquistare stima e fiducia di numerosi clienti e questo mi spinge a migliorarmi sempre di più. Il lavoro svolto, con serietà e umiltà, mi consente di approdare in Matrix, il grande marchio, che mi concede la possibilità di promuoverne l'innovativa filosofia. A meno di un anno dall'apertura del mio primo negozio, inizio ad occuparmi di formazione. Sempre su incarico di Matrix e giro tutta l'Italia. Questa fondamentale esperienza mi ha permesso di lavorare al fianco di personaggi del calibro di Paul Falltrick, Franco Della Grazia, Nicolas French, James Stevens, Daniel Roldan, Ammon Carver.

Ho avuto anche l'onore di poter realizzare acconciature per alcune sfilate di Giorgio Armani, Pierre Cardin, Dolce e Gabbana, Max Mara e Valentino. “L’ambizione è la molla verso il futuro”. Me lo ripeto ogni giorno, mentre mi impegno ad accrescere stile, tecnica e arte nella mia professione. Il mio inguaribile difetto è trattare i clienti come fossero i miei migliori amici.
O forse non è un difetto?